LA RICETTA DELLA FELICITA’

Posted on

La felicità… che cos’è di preciso, esiste davvero,è nella testa, nel cuore , nel portafoglio, la raggiungeremo mai?

Queste e chissà quante altre domande vi sarete fatti riguardo alla felicità.

Sembra essere un concetto astratto, quasi  impossibile da realizzare, dipendente da qualcosa di esterno che non abbiamo, una meta lontanissima e vana, un qualcosa che troveremo, forse, in un’altra vita.

Questo è quello che ci hanno sempre raccontato e voluto far credere e se invece la felicità fosse molto più a portata di mano di quanto crediamo?

Con lo yoga e la meditazione ho iniziato a cambiare il mio modo di pensare, sfatando il mito della felicità e imparando a trovare momenti di autentica felicità ogni giorno, imparando ad accettare la realtà con quello che c’è e quello che non c’è, apprezzando di più quello che di bello abbiamo, dando valore alle parole, ai  gesti e ai piccoli grandi segali che l’universo ci manda.

Sto iniziando a coltivare l’idea che la felicità risieda dentro ognuno di noi e che vada semplicemente contattata, ognuno con la sua modalità.

Gioire del momento presente potrebbe essere la chiave per accedere alla porta della felicità, cercare di non avere aspettative, fidarsi e affidarsi mettendo da parte il giudizio per sé stessi e per gli altri.

Esiste una molecola nel nostro corpo deputata proprio alla nostra felicità, dipende da lei se ci sentiamo di buono o cattivo umore, se riposiamo bene o soffriamo di insonnia, se ingrassiamo, se ci innamoriamo e se il nostro intestino è pigro. Lei è la serotonina, un’alleata preziosa che abita nel cervello di ognuno di noi.

Esistono molti modi per aumentarne il rilascio:

  • Esporsi tutti i giorni alla luce naturale, soprattutto al sole del mattino
  • Mangiare, banane, ananas, avocado, legumi , uova, frutta secca, formaggi freschi, spinaci, funghi, lattuga e cioccolato extra fondente.
  • Assumere integratori soprattutto nel periodo invernale (Rodiola Rosea e la Griffonia)
  • Avere un’attività sessuale sana
  • Fare sport
  • Ascoltare musica
  • Meditare

In definitiva la felicità è una scelta, è alla portata di tutti perché non è legata in modo matematico a nessuno cosa in particolare, prescinde dalla salute, dal denaro, dalla cultura e dalla situazione amorosa.

Ho conosciuto nella mia vita persone con handicap essere più felici di me, ho visto con i miei occhi i sorrisi di mamme africane poverissime e ho conosciuto anche persone molto affermate, benestanti e in salute essere profondamente tristi.

Detto questo nessuno nega che la salute, una condizione economica stabile, un lavoro e un amore siano delle variabili che aiutano ad essere felici ma per esserlo davvero bisogna deciderlo dentro ed essere anche disposti a rischiare, mettendosi in discussione e ampliando i propri orizzonti.

Per raggiungere la felicità spesso bisogna attraversare il dolore o peggio ancora superare la rabbia, perdonare e aprire il cuore.

Io ho fatto questa scelta e voi?

 

 

 

  • Share

0 Comments

Leave a comment

Your email address will not be published.